La storia

Nel 1979 a Genzano, Roma, sorgeva la prima Comunità terapeutica residenziale laica d’Italia dove si applicava già l’arte terapia, la psicoterapia individuale, familiare e di gruppo e si effettuava un servizio non residenziale  di consulenza e di psicoterapia prima dell’ingresso in comunità.  Nel 1981, la dott. Renata Taddei, dopo aver lavorato a Genzano come responsabile e formatore di terapeuti e operatori, ha l’intuizione di creare la prima Comunità Psicoterapeutica drug free (libera da veleni), il Telefono Amico e Pegaso attraverso la “Sincronizzazione” di diversi approcci terapeutici. Il giorno 22 gennaio del 1982, un gruppo di 12 ragazzi con le famiglie e tre operatori occuparono, in maniera pacifica, la proprietà (110 ettari incolti, una villa, tre baite ed una torre con base di atterraggio per gli elicotteri) di Camillo Crociani a Palombara Sabina (Roma), sequestrata dallo Stato. La pacifica dimostrazione e richiesta di aiuto si trasformava in arresto e carcere per tutti i partecipanti. Grazie alla solidarietà del Presidente della Repubblica Sandro Pertini e degli Enti locali, dopo il carcere ed ancora in libertà provvisoria, i dimostranti fondavano la Comunità Terapeutica Punto Linea Verde a Bracciano iniziando l’attività.

A Febbraio del 1982 nasce così a Bracciano la Prima Comunità Psicoterapeutica d’Italia, dove operano Psicoterapeuti e persone che avevano avuto problemi di dipendenza ed ex tossicodipendenti come operatori. Per la prima volta nel nostro paese si attua la Psicoterapia integrata che unisce in un unico approccio diversi modelli (sistemico-relazionale, familiare, psicodinamico, cognitivo comportamentale, rogersiano, psicocorporeo, umanistico-esistenziale, gestaltico, bionergetica, arte terapia, sport e movimento terapia, ergoterapia). Viene anche istituita la Scuola di Formazione annuale e la Supervisione per gli operatori e counselor che svolgono la loro attività nell’ambito psicosociale e riabilitativo con la tecnica della Sincroterapia®.

Nel 1983 nasce iI Primo Telefono Amico d’Italia l’864 864 per le tossicodipendenze, problemi psicologici e altre dipendenze, centro di consulenza 24 ore su 24 con circa trecento contatti giornalieri. Nel 1984 parte Pegaso la Prima Unità di Strada Europea che porta il Telefono Amico e i counselor in Italia e all’estero.

Nel Settembre del 1989, a causa di divergenze politiche, culturali e terapeutiche (la legge Iervolino Vassalli: sanzioni penali e civili, obbligo di segnalazione ecc.), la Dott.ssa Renata Taddei, la Dott.ssa Paola Neuhaus, Maria Luigia Berti e Manuela Rossi lasciano la comunità Punto Linea Verde e fondano l’Associazione Liberté e il Servizio Punto Linea Rosa per le donne.

Nel 1990 nasce così l’Associazione Liberté Onlus (Ente Ausiliario della Regione Lazio) che si occupa di disagi psicofisici e di dipendenze nella sede denominata Centro C.R.E.S.C.O. (Centro Ricerche Europeo Stati di Coscienza Olistica).

Nel 1990 si svolge anche la Formazione e la Supervisione permanente per gli operatori e counselor secondo la tecnica della Sincroterapia® (nome brevettato a tutela dell’originalità e qualità del metodo).

Dal 1990 è attivo “L’Altro Telefono” il Primo Cellulare di Counseling 24 ore.

Dal 1998 la sede legale e operativa dell’Associazione è in Via Ugo De Carolis 87 e nel 1999 l’Associazione lascia la sua sede storica nel cuore dei Parioli e si trasferisce nell’attuale sede.

Dal 2000 la Scuola C.R.ES.C.O è stata riconosciuta dalla Regione Lazio anche come Scuola di Formazione in Teatro-Danza mentre la Scuola di Counseling in Sincroterapia® è riconosciuta dalla SICo (Società Italiana Counseling).

2003 Punto Linea Bianca Servizio specialistico semiresidenziale doppia diagnosi e detenuti.

Ad oggi l’Associazione prosegue i suoi fini statutari.

Progetti realizzati

Nel corso degli anni l’Associazione ha realizzato ed attuato diversi progetti il cui scopo era di rispondere ai bisogni percepiti dai Richiedenti, nel contesto socio culturale in cui essa opera, perseguendo gli obiettivi di prevenzione, promozione e cura nel rispetto del principio di efficacia ed efficienza.

nasce nel 1982 ed è la Prima Comunità Psicoterapeutica d’Italia, dove operano Psicoterapeuti, Operatori ed ex tossicodipendenti. Nella Comunità si attua la Psicoterapia integrata Sincroterapia® che unisce in un unico approccio diversi modelli (sistemico-relazionale, familiare, psicodinamico, cognitivo comportamentale, rogersiano, psicocorporeo, umanistico-esistenziale, gestaltico, bionergetica, arte terapia, sport e movimento terapia, ergoterapia). L’origine del nome Punto Linea Verde ha più significati:  Punto è dire basta alle sofferenze, alle dipendenze e ad ogni schiavitù; Punto Linea «.-» lettera A dell’alfabeto Morse, rappresenta l’inizio, il punto di partenza per il cambiamento. E’ scegliere la strada della vita e salvaguardare i diritti personali e sociali; Linea Verde è la strada ecologica per  la realizzazione del proprio obiettivo nel mondo; Verde è il colore delle speranza.

nasce nel 1983 il Primo Telefono Amico d’Italia per le dipendenze e i problemi psicosociali. Era un centro di consulenza attivo 24 ore su 24 formato da un team ex tossicodipendenti, psicologi e psicoterapeuti che forniva primo intervento, informazioni e indirizzi sulle strutture pubbliche e private operanti nel settore.

Negli anni ‘60 il pulmino era un simbolo, con il quale decine di giovani si spostavano verso l’Oriente in cerca di sé stessi ed in cerca di risposte. Per questo si è pensato di  usare tale mezzo con una funzione di prevenzione primaria per le tossicodipendenze. Il primo progetto europeo itinerante per la prevenzione venne attuato nell’1984 dall’Ass. P.L.V. con la creazione di Pegaso (il cavallo alato, messaggero degli dei con il quale Bellerofonte sconfisse la Chimera) che attraverso l’ utilizzo di un autobus a due piani, donato dall’ATC di Bologna e allestito gratuitamente dall’Atac di Roma, ha svolto interventi a Roma, nel Lazio, in Italia e in Grecia, suscitando consensi nazionali e internazionali.

Il Corso di Formazione Professionale “l’attore” presso l’Associazione Liberté Onlus riconosciuto dalla Regione Lazio si articolava in due livelli di 400 ore ciascuno al fine di rilasciare il diploma di qualifica all’esercizio della professione di Attore, valido in tutta Europa.